Torino, ex vigile urbano uccide la moglie e il figlio e si suicida

Dopo aver sparato ai familiari, lʼuomo ha telefonato ai carabinieri confessando il delitto e subito dopo ha chiuso la comunicazione

Un ex agente di polizia municipale 66enne, Franco Necco, ha ucciso la moglie di 61, Bruna Demaria, e il figlio Simone a colpi di pistola e quindi si è tolto la vita a Beinasco, nel Torinese. Dopo aver sparato ai familiari, l’uomo ha telefonato ai carabinieri raccontando brevemente di aver ucciso la moglie e il figlio e subito dopo ha chiuso la comunicazione. Quando i militari sono arrivati sul posto, hanno trovato morto anche lui.

“Ho sparato a mia moglie e mio figlio. Adesso mi uccido”. Al centralino del 112 la chiamata dell’uomo arriva a metà mattinata. I carabinieri, per arrivare sul posto, impiegano solo pochi minuti. ma è troppo tardi. Sul pavimento di un appartamento al primo piano di una palazzina ci sono i tre corpi.

 

L’assassino, secondo gli accertamenti degli investigatori, ha usato due pistole. Ha premuto più volte il grilletto contro Bruna e Simone, che stavano dormendo nel letto della camera matrimoniale. L’ultimo colpo lo ha riservato per sé. Dallo schermo di un computer portatile lasciato acceso zampillava un messaggio con un tentativo di dare al gesto un significato: la preoccupazione dettata da problemi finanziari si mescola all’angoscia per il futuro del figlio, con dei riferimenti alla sua salute e a suoi presunti problemi socio-comportamentali.

 

La moglie dell’omicida è una ex dipendente comunale in pensione da dieci giorni, mentre il figlio Simone, 29enne, era disoccupato ed era stato candidato con la Lega alle elezioni comunali del 2019 ed era stato anche volontario della Croce Rossa. Secondo i testimoni, non c’era alcuna avvisaglia di problematiche familiari. Giovedì l’ex vigile urbano aveva incontrato per caso un vicino di casa, e ironizzando sull’emergenza coronavirus aveva detto: “Vedrai che andrà tutto bene“.

Fonte: TGCOM24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *