Coronavirus, positivi Tom Hanks e la moglie

I due attori sono in isolamento, erano in Australia per film su Elvis

Tom Hanks (SCHEDA ANSA CINEMA) e la moglie Rita Wilson sono in isolamento in un ospedale australiano dopo essere stati trovati positivi al coronavirus. L’attore e la moglie sono in condizioni stabili, ma entrambi hanno 63 anni, un’eta’ considerata a rischio per complicazioni, e Tom e’ diabetico. “Non sono particolarmente malati. Non stanno facendo i salti di gioia, ma non sono neanche preoccupati. Seguono tutte le precauzioni del caso”, ha detto, in un video postato su Instagram Chet Hanks, il figlio della coppia, dopo aver parlato con i genitori. Se fossero rimasti negli Usa, gli Hanks probabilmente non avrebbero potuto fare il tampone. I loro sintomi, brividi, doloretti, spossatezza, qualche linea di febbre, non sono considerati sufficienti per qualificarsi al test. In Australia invece l’analisi e’ gratis e largamente disponibile grazie a uno sforzo precoce e coordinato contro la pandemia.

“Dovrebbe esser cosi’ in tutto il mondo’, ha detto Tom rivelando su Twitter e Instagram di esser stato contagiato. “Le autorita’ sanitarie hanno protocolli che vanno subiti”, ha scritto l’attore: “Noi Hanks saremo testati, osservati e isolati per tutto il tempo richiesto per la salute e la sicurezza pubblica”. Ad illustrare il messaggio, Hanks ha messo la foto di un guanto di gomma che spunta da un cestino per “haz mat” in ospedale. Hanks ha un’ossessione per le foto di singoli guanti (o calzini o scarpe) perduti o abbandonati per strada: “La metafora – aveva detto una volta – della solitudine nella citta’”. Uscendo allo scoperto sui social, il “Forrest Gump” di Hollywood e’ diventato il primo vero volto pubblico dell’epidemia che inizialmente sembrava un problema nazionale per la Cina e che e’ dilagata a macchia d’olio in tutto il globo trovando alcuni paesi come gli Usa scarsamente preparati all’emergenza. Mentre commentatori conservatori e la stessa Casa Bianca sembrano ancora minimizzare la portata del problema, la star premio Oscar di “Salvate il soldato Ryan” e “Apollo 13” ha reso l’emergenza tangibile per molti americani. Hanks era in Australia per girare un film ancora senza titolo sulla vita di di Elvis Presley con la regia di Baz Luhrmann. “La pre-produzione e’ stata sospesa”, ha indicato la Warner Bros. La Wilson stava promuovendo il suo nuovo album “Halfway Home” con concerti a Sydney e Brisbane. La Sydney Opera House dove Rita aveva cantato sabato scorso ha attivato misure di disinfezione e tracciamento degli spettatori e dello staff. Secondo Hollywood Reporter, gli Hanks sono due dei sette nuovi casi registrati ieri nel Queensland e uno di circa 120 casi denunciati finora.

-fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *