Vai al contenuto

Vittorio Cecchi Gori agli arresti domiciliari, accolta l’istanza della difesa

Il giudice relatore del tribunale di Sorveglianza di Roma, accogliendo una istanza della difesa, ha dato parere favore a che il produttore cinematografico Vittorio Cecchi Gori sconti agli arresti domiciliari il cumulo pena per il crac Safin e quello relativo alla Fiorentina Calcio di cui era proprietario. La decisione del giudice dovrà essere ratificata dal tribunale di Sorveglianza.

Cecchi Gori, che è stato raggiunto nei giorni scorsi da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Corte d’Appello di Roma per un cumulo di pene di 8 anni, 5 mesi e 26 giorni, si trova attualmente piantonato al policlinico Gemelli per problemi di salute. Una volta dimesso potra’ fare ritorno a casa con possibilita’ di sottoporsi a controlli e terapie in ospedale come chiesto dalla difesa.

Vittorio Cecchi Gori 

Fonte:Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.